Consiglio di Maggio II

La città di Venezia vanta di per sé  una bellezza unica al mondo, tanto da portare quotidianamente una fiumana di turisti da tutto il mondo.

Il giorno 13 maggio si inaugura la 57 edizione della Biennale di arte contemporanea, una manifestazione di fama internazionale, forse la più importante del mondo, che vede la partecipazione della maggior parte degli stati del mondo.

Contemporaneamente alla manifestazione, vengono aperte numerose mostre in giro per la laguna: alcune sono sedi di padiglioni esterni ai Giardini e all’Arsenale, altri sono sedi di Fondazioni di varia natura.

Alla Fondazione Giorgio Cini, che si trova sull’Isola di San Giorgio, ci sono una mostra su Alighiero Boetti, una sui vasi di vetro disegnati da Ettore Sottsass, una antologica su Michelangelo Pistoletto e un muro costruito con mattoni di vetro e ideato da Pae White.

Alla Fondazione Prada ha inaugurato The Boat is Leaking. The Captain Lied, collettiva che vede protagonisti Thomas Demand, Alexander Kluge e Anna Viebrock presso i meravigliosi spazi veneziani della casa di moda presso la prestigiosa sede di Ca’ Corner della Regina.

Ca’ Rezzonico, museo del Settecento appartenenti al circuito dei Musei Veneziani, ospita al suo interno Velme, la mostra di Marzia Migliora che vede alcune opere in dialogo con gli spazi e le opere all’interno del palazzo.

A Palazzo Grassi e Punta della Dogana ha aperto in aprile una monumentale personale di Damien Hirst che occupa entrambe le sedi affacciate sul Canl Grande e appartenenti a Pinault.

A Palazzo Fortuny, altra incantevole sede dei Musei Civici di Venezia, Intuition, una ricca selezione di opere in dialogo tra antico e contemporaneo, con il luogo magico che fu l’abitazione di Mariano Fortuny.

Queste sono solo alcune delle numerose possibilità che questa città offre fino alla fine di novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *